Articoli

Applicazioni mobili e violazione dei dati

Secondo Gartner, entro il 2017, il 75% delle violazioni di dati in ambito mobile dipenderà da configurazioni errate delle applicazioni.

 

“Le violazioni di dati in ambito mobile sono – e saranno – dovute a configurazioni errate e utilizzo improprio al livello delle app, piuttosto che ad attacchi deliberati molto approfonditi sul piano tecnico. Un tipico esempio - spiega Dioniso Zumarle, Responsabile della Ricerca di Gartner - è rappresentato dall’utilizzo improprio di servizi personali in cloud tramite applicazioni operanti su smartphone e tablet. Quando sono utilizzate per trasferire dati aziendali, queste app rischiano di provocare perdite di dati, ma di ciò le aziende non sono ancora pienamente consapevoli”.